Percorso in bici 5

Lunghezza: 46,5 km

Si parte dalla chiesa parrocchiale di Bagnolo San Vito dove, fronte alla chiesa, si gira a sinistra seguendo la strada fino ad arrivare a imboccare la ciclabile che costeggia il fossato Gherardo, subito prima del ponte. Seguendo la ciclabile si arriva ad un ponte che porta a corte Zaita, da qui proseguendo costeggiando il Canaletto, dopo circa 1 km, sulla sinistra si vede la chiesa parrocchiale di San Biagio, raggiungibile tramite un ponte. Tornati sulla ciclabile, proseguendo, dopo circa 1,3 km dalla chiesa, dopo aver passato l’incrocio  di San agio, si trova sulla destra corte Forcello, e prendendo la strada sterrata che passa all’interno della corte si arriva al parco archeologico del Forcello. Tornati sulla ciclabile, proseguendo si trova sulla sinistra un ponte che porta a corte Zuccona. Da qui si torna indietro all’incrocio di San Biagio e, girando a destra, si entra nel borgo.

Proseguendo dritti in lungo via Marconi si incontra un incrocio, al quale si prosegue dritti entrando quindi in via Quarantore. Seguendo la via si arriva a Campione dove, dopo una doppia curva, sulla destra si trova la corte “Il Palazzone” con l’oratorio di San Rocco. Proseguendo lungo la strada si arriva all’incrocio con via Campione e si gira a sinistra. Proseguendo lungo la via si esce dal borgo e, dopo aver passato il fossato Gherardo, proseguendo sempre dritti, si arriva a San Nicolò Po dove, passato il cimitero, sulla sinistra si trova la chiesa parrocchiale. Si prosegue lungo la SP54, che gira intorno al borgo, e si arriva, dopo una curva a sinistra e una a destra, in direzione San Giacomo Po, a trovare sulla sinistra una stradina che porta a Corte Beffa. Tornati sulla SP54 si passa sotto all’autostrada A22, e dopo circa 1,4 km, sulla sinistra si trova una strada sterrata che porta a corte Bulgarina.

Passata la corte, continuando sulla SP54 si arriva a San Giacomo Po, dove, entrando nel borgo, si trova subito sulla sinistra la chiesa parrocchiale. Tornando di nuovo sulla SP54, si prosegue e, passata una curva a sinistra, si gira a destra entrando in una strada sterrata, che si segue fino a quando si immette in via Molinara diventando asfaltata. Da qui si prosegue fino ad arrivare a Corregio Micheli, dove, alla rotonda, si va a sinistra entrando nel borgo. Continuando a seguire la strada si arriva in prossimità del ponte sul fiume Mincio, che non si deve attraversare, e si gira a sinistra costeggiando il fiume; passando il ponte si può facilmente arrivare a Governolo.  

Continuando a costeggiare il fiume, dopo circa 7,5 km, si gira a sinistra entrando in via Ploner arrivando di fronte all’impianto idraulico della Travata (da qui, passando dietro all’edificio, se si costeggia il fossato Gherardo sulla destra, si arriva ad imboccare la ciclabile presa in partenza a Bagnolo San Vito). Dall’impianto della Travata, si torna indietro sulla strada che costeggia il fiume Mincio, che si segue fino ad arrivare a Mantova, al Parcobaleno, al bosco Virgiliano o al Migliaretto.

Punti di visita:

  1. Parrocchiale dei Santi Vito, Modesto, Crescenzia martiri a Bagnolo San Vito;
  2. Villa Zaita Nuova (1880), San Biagio;
  3. Parrocchiale di San Biagio (1764-1780), San Biagio;
  4. Corte Forcello (secolo XIX), strada Provinciale 413, 205, San Biagio;

5. Parco Archeologico dell’abitato etrusco del Forcello (i ritrovamenti, negli scavi condotti dal 1981, appartengono al periodo compreso fra il IX ed il I secolo a.C.), San Biagio;
6. Corte Zuccona (1550–XIX secolo), Bagnolo San Vito;
7. Corte “Il Palazzone” e oratorio di San Rocco (secolo XVIII), località Campione;
8. Parrocchiale di San Nicola di Bari (costruita tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento, inizialmente era un semplice oratorio), San Nicolò Po;

9. Corte Beffa e oratorio (1727), San Nicolò Po.
10. Corte Bulgarina e oratorio (secolo XVIII), tra San Nicolò Po e San Giacomo Po.
11. Parrocchiale di San Giacomo Maggiore (1904-1907), San Giacomo Po;
12. Impianto di bonifica della Travata (1925-1929), Bagnolo San Vito.

Condividi questa pagina: