Per corti e cascine 2018: visite guidate e degustazione prodotti tipici a Castel d'Ario, Villimpenta, Roncoferraro, Bagnolo san Vito

Castel d’Ario

Visita guidata al castello medioevale con la Torre della Fame e degustazione di Riso alla Pilota De.Co.

 

Il castello le cui strutture più antiche risalgono al XI secolo è stato proprietà dei Principi Vescovi di Trento  dal 1082 fino al 1796. Dato in gestione prima ai veronesi poi ai Bonacolsi e quindi ai Gonzaga, è caratterizzato da una cinta muraria a forma di poligono irregolare, intervallata da quattro torri. All’interno si trovano il Palazzo Pretorio del XIV secolo con al primo piano l’ampia sala affrescata, e la Rocca con la Torre della Fame dove ad inizio Trecento furono fatti morire di stenti prima Francesco Pico della Mirandola con i figli e poi i figli e nipoti di Passerino Bonacolsi.

 

Ai visitatori del mattino sarà offerta la degustazione del tipico riso alla pilota De.Co di Castel d’Ario all’interno delle strutture della Festa del Riso.

 

Orari: ore 11,00 e 14,30 ingresso della fortezza, Piazza Castello.

Referente: Filippo Mantovani 347 2188918

 

 

 

 

Villimpenta

Visita guidata al castello medioevale e degustazione di prodotti del territorio.

 

Il Castello Scaligero, poi Gonzaghesco, di Villimpenta è uno dei più interessanti del Mantovano. Documentato già dal 1047, faceva parte di un sistema difensivo che andava dal Mincio al Po. Il Castello, nato come monastero dipendente da quello di San Zeno di Verona, era inizialmente cinto da una palizzata. Gli Scaligeri che ne divennero successivamente ‘protettori’ realizzarono l’attuale struttura. Francesco Gonzaga lo acquistò dai Visconti nel 1391. Nel percorso di visita sono inclusi gli spazi interni del mastio e la Casa del Castellano con gli affreschi trecenteschi.

 

Al termine della visita sarà offerta la degustazione di alcuni prodotti tipici del territorio.

 

Orario: ore 17,00 ingresso della fortezza.

Referente: Nicoletta Bonifacci 339 4314891

 

 

 

Roncoferraro – Bagnolo San Vito: località Governolo

Visita guidata alla Conca del Bertazzolo, al Museo Diffuso del Fiume – Centro di Documentazione dell’Ecomuseo.

 

Il borgo di Governolo sorge in un punto nevralgico della navigazione lungo il fiume Mincio. La prima chiusa venne realizzata a Governolo nel 1198 dall'ingegnere Alberto Pitentino. L'assetto attuale della conca è del secolo XVII, quando Gabriele Bertazzolo affiancò alla chiusa una bacino di navigazione basata sul meccanismo delle porte vinciane. Il percorso prevede le visite degli antichi manufatti idraulici e del museo dedicato al Mincio e al sistema idrico ad esso collegato.

 

Orari di apertura del museo: mattino dalle ore 10,30 alle 12,30; pomeriggio dalle ore 14,30 alle 18,30; visita guidata gratuita ore 16,30.

Ingresso del Museo, Via N. Bixio – Bagnolo San Vito.

Referente: Paolo Dugoni 339 6978811

Condividi questa pagina: